Compagnia dell’Anello – Jan Palach


Fame, morte, schiavitù: il coraggio nasce a volte così
bandiere rosse su una città e in occidente cè solo viltà.
Primavera di libertà, carri armati nelle strade:
il sangue a Praga è sparso al vento, quanto orrore in quel momento.

Quanti fiori sul selciato, quante lacrime avete versato
quante lacrime avete versato per Praga.

Volti grigi senza nome, soldati russi e terrore:
giù le mani dal mio paese, il mio sangue lavi le offese.
Una piazza, strade vuote, solo un uomo e un altare;
sacrificio per lonore, sul rogo un giovane muore.

Quanti fiori sul selciato, quante lacrime avete versato
quante lacrime avete versato per Praga.

E morto sotto i carri armati il futuro che avete sognato,
nella gola vi hanno cacciato le grida di un corpo straziato.

Quanti fiori sul selciato, quante lacrime avete versato
quante lacrime avete versato: Jan Palach, Jan Palach, Jan Palach…

Anúncios

PNR 10 de Junho de 2011


Ontem, hoje e sempre, Portugal independente

Nacionalistas contra a propaganda homossexual


Outdoors em Timisoara mostra a imagem de um bebé com uma braçadeira onde diz, “homossexual” os nacionalistas de Timisoara, exigem a intervenção das autoridades locais para removerem a imagem que é um ataque á dignidade humana.